Etichetta -perimplantite

1
Sconfiggiamo la Perimplantite
2
Superficie implantare liscia o ruvida?

Sconfiggiamo la Perimplantite

Negli ultimi anni l’impianto dentale si è convertito nel trattamento standard per la riabilitazione del paziente totalmente e parzialmente edentulo. Il maggior rischio per la perdita di un impianto è dovuto a una complicanza tecnica, a una reazione infiammatoria dei tessuti perimplantari e alla suscettibilità del paziente dinanzi ai fattori di rischio. La Perimplantite è definita come: una perdita progressiva ossea ≥2mm dal limite dell’osso in fase di posizionamento un riassorbimento maggiore ≥1.5mm durante il 1° mese una presenza di sanguinamento al sondaggio una perdita di inserzione ≥5mm presenza di essudato purulento   Fattori di rischio: Carica prematura dell’impianto Tabagismo Malattie sistemiche: Diabete mellito scompensato e ipotiroidismo scompensato Cattiva igiene orale Storia precedente di periodontite[…]

Leggi di più

Superficie implantare liscia o ruvida?

  Una delle diatribe maggiori nell’implantologia moderna e’ rappresentata dalla scelta della superficie implantare. Una superficie ruvida favorisce la aggregazione cellulare e riduce i tempi di osteo-integrazione ma allo stesso modo e’ anche molto piu sensibile a colonizzazioni batteriche. Le superfici cosiddette machined (liscie) richiedono piu tempo per osteo-integrarsi ma in bibliografia sono segnalate come meno esposte a perimplantiti. Questo sembra il trend sulla ricerca delle aziende implantari, trovare una superficie che unisca i vantaggi di una e dell’altra superficie. Recentemente e’ stato presentato dall’azienda GEASS un nuovo tipo di impianto con una superficie denominata Synthegra che dopo un trattamento laser presenta i vantaggi di una superficie liscia in grado di ostacolare l’adesione batterica, ma[…]

Leggi di più

Copyright © 2016. Created by Evolve Studio