System B, otturazione canalare del terzo apicale

In endodonzia l’otturazione del terzo apicale(circa gli ultimi 4-5 mm) e il suo corretto sigillo risulta essere un punto cruciale per il successo della terapia canalare a causa dell’anatomia dell’endodonto che risulta essere in questa zona particolarmente complessa dividendosi in delta apicali e condotti laterali. La tecnica di condensazione verticale ad onda continua di calore risulta essere un’ottima soluzione utilizzando il System b della Analytic Endodontics(che in seguito è divenuta la Sybronendo per poi divenire in fine Kerr Dental). Questo consiste in un plugger collegato ad un motore di riscaldamento che a contatto con la guttaperca la riscalda sino a convertirla in uno stato viscoso che consente in seguito ad una condensazione verticale effettuata con lo stesso plugger, di raggiungere ed otturare condotti laterali, tubuli dentinali e delta apicali. Come sempre vi riporterò le caratteristiche del prodotto, le indicazioni, le controindicazioni e la sistematica clinica.

CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO

Come possiamo vedere nella Fig.1, il System b è costituito da un motore di calore,un manipolo con molla per attivare il riscaldamento della punta del plugger e il plugger di Buchanan. Sul motore vi è un tasto di accensione e uno che seleziona il modo di inviare il calore alla punta o in modo continuo o tramite il comando a molla sul manipolo(Touch ‘n Heat). La temperatura di lavoro del System b è di circa 200°. Il calore non appena raggiunge la punta è di circa 300°per poi dopo un secondo tornare a quella selezionata sul motore una volta che si toglie il dito dalla molla quindi non si apporta più calore, la punta si raffredda quasi istantaneamente. I plugger possono essere di diverse conicità(Fig.2) e in punta hanno un diametro di 0,50mm , quello di elezione sarà quello più simile alla conformazione data tramite la strumentazione con lime e che trova lo stop apicale a 4 mm dalla lunghezza di lavoro(per attrito del plugger sulle pareti del canale). Ad esempio io realizzo sempre il finisching(http://ildentistaconlev4ns.com/finishing-rifinitura- apicale/) con una lima 40/04 che a 4 mm dall’apice ha un diametro pari a 0,56mm, quindi il plugger non avrà problemi a giungere a quell’altezza.

schermata-2016-11-01-alle-13-13-01

INDICAZIONI

  • –  In ogni situazione clinica dove sia possibile inserire il plugger.
  • –  Otturazione del terzo apicale.
  • –  Nei canali dove verrà collocato un perno(http://ildentistaconlev4ns.com/parapost-taper-lux/) per un restauro post endo(http://ildentistaconlev4ns.com/restauro-post-endo- una-soluzione-rapida-ed-efficace/) in modo da non dover rimuovere guttaperca dal canale otturando solo gli ultimi 4 mm del canale.

    CONTROINDICAZIONI

  • –  Nei canali dove la strumentazione non è sufficiente per l’inserzione dei plugger di Buchanan.

     

    SISTEMATICA CLINICA

  1. Isolamento con diga di gomma
  2. Apertura della camera polpare.
  3. Strumentazione ed irrigazione(http://ildentistaconlev4ns.com/come- irrighiamo/) dei canali sino ad ottenere un diametro a 4 mm dalla lunghezza di lavoro minimo di 0,50mm ed una conicità minima del 4%.
  4. Prova del cono maestro.
  5. Rx di conometria.
  6. Selezionare il plugger di Buchanan in base all’ultima lima utilizzata per la sagomatura del canale in modo che abbia lo stop a 4mm a coronale dalla lunghezza di lavoro.
  7. Irrigare nuovamente il canale.

8. Seccare il canale.

9. Mentre si secca il canale accendere il System b attivando l’opzione “touch”in modo da avere controllo dell’emanazione di calore del plugger montato e portarlo a temperatura di circa 200°.

10. Inserire nel canale a lunghezza di lavoro il cono maestro di guttaperca con la punta bagnata di cemento, muovendolo su e giù in modo da eliminare le bolle d’aria.

  1. Collocare la punta del plugger all’imbocco del canale.
  2. Attivare tramite la molla il riscaldamento per circa 5 secondi.
  3. Con una pressione costante mantenendo attivo il riscaldamento portare il plugger a 5mm dalla lunghezza di lavoro in un unico movimento. Questa azione non deve richiedere più di 8 secondi

14. L’ultimo millimetro per raggiungere i 4 dalla lunghezza di lavoro lo condenseremo a freddo, togliendo dunque il dito dalla molla del manipolo.

15. Mantenere il plugger per 10 secondi in modo da contrastare la contrazione della guttaperca.

16. Riscaldamento di separazione: per dislocare il plugger senza portar via il cono maestro, si manda calore in punta per circa1-2 secondi e con un movimento laterale allo stesso tempo si fa toccare la punta sulle pareti e si toglie il calore asportando così la guttaperca superflua.

17. Compattare la guttaperca con plugger manuale o con lo stesso del System b a freddo.

18. Realizzare l’otturazione medio coronale.

TRICKS

La temperatura del System b deve essere regolate in base alla misura del plugger selezionato poiché a maggior conicità corrisponde un tempo maggior per portare la punta alla temperatura desiderata.

Questo è importante per evitare di surriscaldare la radice per un tempo eccessivo(8-10 sec) ,ad esempio il plugger più piccolo sarà regolato a 184° circa e il più grande a 230°.

  • –  Nei canali più curvi selezionare plugger più piccoli essendo più flessibili.
  • –  In canali confluenti prima di realizzare l’otturazione di uno di questi otturare l’altro con un cono di carta e mantenerlo il sede.

    PREZZO:
    I plugger costano circa 50 euro per punta, tutto il motore circa 900 euro.

    TAGS:endodonzia,otturazione canalare,system b,plugger,condensazione verticale.

    BIBLIOGRAFIA:

  • –  La tecnica dell’onda continua di condensazione. L. Stephen Buchanan. L’informatore Endodontico. Vol. 2 n° 3, 1998.
  • –  La tecnica di condensazione termoidraulica. Yoseph Nahmias, Terence Mab, Joseph S. Dovgan. L’informatore endodontico. Vol. 5 n° 1, 2002.
  • –  Thermafil contro System B: Analogie, differenze, ottimizzazione, consigli pratici. Prof. Giuseppe Cantatore. L’informatore endodontico. Vol. 5 n° 2, 2002.

a cura del dott. Massimiliano Baldinetti

Circa l'autore

Dr.Valerio Di Calisto

Copyright © 2016. Created by Evolve Studio