Separazione di Lime endodontiche! GRRR

 

Quante volte ci siamo imbattuti in un frammento (di lima) rotto nei canali radicolari? Spero poche!

Prima di tutto bisogna identificare in quale momento dello Shaping e Cleaning si è verificata la separazione dello strumento. Generalmente la rottura può avvenire prima o dopo una curva, verificato ciò si può procedere alla risoluzione del caso.Quando la separazione avviene prima di una curva e abbiamo un contatto visivo diretto con lo strumento, grazie ai sistemi ingrandenti e/o con luce assiale, il più delle volte è possibile la rimozione. Quando invece non abbiamo un contatto visivo diretto con lo strumento e/o dopo una curva generalmente si opta per un bypassaggio dello strumento. Quindi se si ha la possibilità di vedere il frammento, attraverso sistemi ingrandenti, generalmente quest’ultimo si può rimuovere, invece quando il frammento è situato dopo una curva, quindi non direttamente visibile, tentiamo un bypassaggio. Con il bypassaggio siamo esposti ad un rischio, la perforazione, quindi bisognerebbe valutare anche la possibilità di effettuare una chirurgia endodontica, valutando il beneficio-rischio nel quale potremmo imbatterci.

Abbiamo diversi sistemi per la rimozione dei file:

Punte ultrasoniche: Pro Ultra Endo

Instrument Removal System

Post Removal System

Endo Rescue Komet

 

Protocollo:

È consigliato valutare in che momento della terapia sia avvenuta la frattura: se all’inizio della conformazione oppure alla fine.

Individuare il frammento con Radiografie intra-operatorie;

Valutare spessore della parete radicolare;

Tentare di creare un accesso retto verso il frammento;

Con le punte ultrasoniche cercare di liberare 2-3 mm del frammento;

Picchettare in senso anti-orario sul frammento affinchè avvenga la rimozione;

Se il frammento non viene rimosso è consigliato usare un Removal System.

 

Trick:

Per evitare una separazione dello strumento nel sistema canalare eliminiamo le interferenze del terzo coronale radicolare permettendo un’entrata retta nel sistema,

Per arrivare in linea retta al frammento e creare una “piattaforma di lavoro” possiamo utilizzare le Gates Glidden (800-900 rpm) effettuando un movimento in uscita (brushing) e attivandole nel canale, le Gates Glidden n.1 (0.5 mm) e la n.2 (0.7 mm) arrivano fino all’altezza del frammento.

Prestare attenzione al surriscaldamento mediante ultrasuoni senz’acqua perché potrebbe causare un ulteriore deterioramento nelle lime Ni-Ti, 

Se non si riesce ad estrarre il frammento con gli ultrasuoni si possono usare i sistemi Removal sopra indicati facendo attenzione all’indebolimento delle pareti radicolari in quanto hanno un diametro abbastanza ampio;

Per il sistema Post Removal System il suo utilizzo è possibile solo se i frammenti hanno un dimetro 0.06 mm o superiore nella parte più coronale e il suo utilizzo si limita nel terzo medio e coronale dei canali più ampi;

Gli strumenti Pro ultra Endo indicati per la rimozione dei frammenti sono le punte ultrasoniche n.3 (in acciaio) e n.8 (Titanio) che vengono usate rispettivamente a potenza del 20% e 10% sul manipolo;

Per non imbattersi nell’estrazione di un frammento la cosa migliore da fare sarebbe effettuare un buon Preflaring e Scouting e non affrettarsi per arrivare in apice, ed avere un controllo delle lime (spire) durante lo Shaping.

Solitamente il By-pass è semplificato in canali dritti e ampi, nella separazione per flessione che avvengono in curva, perché bloccato in 3 punti. Nelle separazioni per torsione è consigliato tentare direttamente la rimozione perché il frammento é impegnato sulla parete radicolare in tutta la sua superficie. Nel caso in cui non si riuscisse a by-pass nella separazione per flessione si consiglia di iniziare con il tentativo di rimozione come nelle procedure delle fratture per stress torsionale.

Frattura LimeFrattura Lime 20                Frattura Lime 1

Frattura Lime 00     Frattura Lime 200

         Frattura Lime 000   Frattura Lime 1111

  Bibliografia:

Dentsply Millifer Virtuosity is in your hands

SIE Manuale di endodonzia 2013

CLIFFORD J. RUDDLE, DDS La rimozione degli strumenti fratturati. L’INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 5 n° 4, 2002

Dott. Fabio Gorni L’uso degli ultrasuoni in Endodonzia L’informatore endodontico Vol. 9, Nr. 2 2006

James K. Bahcall, DMD, MS, Stewart Carp, DMD, Marcus Miner, DDS, Lance Skidmore, DDS Cause, prevenzione e gestione clinica della frattura degli strumenti rotanti in endodonzia L’Informatore Endodontico Vol. 9, Nr. 4 2006

Dott. Gianluigi Francesco Giacomi

Circa l'autore

Fabio De Propris

Copyright © 2016. Created by Evolve Studio