Sedazione cosciente endovenosa

Il trattamento dell’ansia e del dolore nel paziente odontoiatrico rappresenta una parte importante della pratica odontoiatrica purché la sedazione cosciente sia sicura, efficace, controllabile e l’analgesia completa e duratura. Un controllo non adeguato dell’ansia e del dolore può rendere talvolta impossibile l’esecuzione di determinate procedure odontoiatriche quindi un loro controllo renderà molto più sicure le procedure odontoiatriche.

L’A.I.S.OD. (ASSOCIAZIONE ITALIANA SEDAZIONISTI ODONTOIATRI) ritiene attuale l’affermazione del General Dental Council (GDC): “I dentisti hanno il dovere di assicurare ed i pazienti il diritto di attendersi le misure adeguate per il controllo del dolore e dell’ansia. I metodi farmacologici per il controllo del dolore e dell’ansia includono l’anestesia locale e le tecniche di sedazione cosciente”.

 

Che cosa si intende per sedazione?

Definizione proposta dall’Associazione Italiana di Anestesia Odontostomatologica” (A.I.N.O.S.): “L’ansiolisi consiste in una tecnica terapeutica che permette il raggiungimento di uno stato psicologico soggettivo caratterizzato da abolizione parziale o completa dell’ansia, provocato dalla somministrazione di uno o più farmaci ansiolitici. La diminuzione progressiva dell’ansia corrisponde ad un aumento eguale e contrario della tranquillità. La tranquillità si definisce totale quando l’ansietà è stata completamente abolita dal farmaco ansiolitico.” non deve essere intesa in nessun caso come anestesia generale.

Il titolo di “sedazionista” viene riconosciuto all’odontoiatra che abbia seguito corsi, tirocini o pratiche di sedazione cosciente erogati da società scientifiche riconosciute di anestesiologia in odontoiatria e corsi di aggiornamento continuo certificato per poter eseguire la sedazione cosciente endovenosa.

 

Esistono diverse tecniche di sedazione cosciente che possono coinvolgere uno o più farmaci e diverse vie di somministrazione; le più utilizzate in campo odontoiatrico sono:

  • La sedazione cosciente endovenosa: Dovrebbe essere ottenuta privilegiando l’impiego di farmaci ansiolitici. L’ansiolisi determina una depressione del sistema nervoso centrale tale da rassicurare il paziente e di permettere che l’intervento odontoiatrico possa essere effettuato con livelli minimali di stress psicologico e fisiologico. L’AINOS raccomanda che l’ansiolisi nell’adulto venga ottenuta attraverso la somministrazione per via endovenosa di farmaci benzodiazepinici combinazione di clordemetildiazepam e di diazepam.
  • Sedazione inalatoria (di cui parleremo più avanti)

4

 

Indicazioni

Le principali indicazioni della sedazione cosciente sono:

-pazienti giovani e clinicamente stabili (ASA 1 e 2) con valutazione preoperatoria e della storia clinica e dei farmaci assunti abitualmente.

-i pazienti ansiosi o fobici, quelli affetti da disabilità fisica e/o mentale, quelli affetti da disordini del movimento quando tale anomalia impedisca di eseguire qualsiasi trattamento odontoiatrico, e coloro nei quali l’accesso nel cavo orale è negato o impossibile.

-Nei pazienti clinicamente instabili (ASA 3 e 4) ed in quelli affetti da importanti patologie dovrebbe essere consultato uno specialista e valutare il rischio.

 

Vantaggi

– evitare l’anestesia generale.

-diminuzione stress e dolore

-pratiche odontoiatriche più sicure

– maggiori garanzie di sicurezza rispetto ad altre vie di somministrazione.

 

 

 

Protocollo

1.Valutazione preoperatoria: storia clinica, la quantificazione dell’ansia e della paura del dolore, rapporto rischio/beneficio dovranno influenzare le modalità di trattamento.

2.consenso informato: il paziente e l’accompagnatore devono essere informati dall’odontoiatra sulla procedura e sui farmaci impiegati, sulle modalità della loro somministrazione, sugli effetti provocati dai farmaci, sui rischi e sui trattamenti alternativi.

3.Il monitoraggio

-clinico: colore delle mucose, della pelle devono essere valutati in continuazione.

-ossigenazione: la saturazione dell’ossigeno deve essere rilevata e valutata in modo continuativo mediante pulsossimetro (maggiori del 95%.)

-ventilazione: le escursioni del torace devono essere osservate in continuazione.  (16-20 atti respiratori al minuto)

-circolazione: deve essere valutata in modo continuativo la pressione arteriosa, la frequenza cardiaca.

4.Devono essere disponibili i farmaci agonisti ed antagonisti, le siringhe, gli aghi, la soluzione fisiologica, le cannule, i tappi per cannula, i cerotti, i lacci emostatici, il cotone, i detergenti cutanei.

5.analgesia preventiva ( FANS prima dell’ aggressione chirurgica) ibuprofene

6.Terapia anti- edemigena ( cortisonico intra-operatorio)

7.Profilassi antibiotica ( linee guida internazionali 2007):

8.ansiolisi / sedazione cosciente  CDDZ gocce ( clordemetildiazepam)+ diazepam EV

  1. anestesia locale efficace e duratura (marcaina)
  2. analgesia postoperatoria (paracetamolo 1 al giorno ogni 6 ore per 2 giorni)

2

trick:

  • Il paziente deve essere sempre accompagnato e dovrà attenersi attentamente alle istruzioni postoperatorie che prevedono una modificazione del regime alimentare e le normali attività quotidiane.
  • tramite la stessa via endovenosa è possibile fare un prelievo di sangue che verrà poi centrifugato all’ interno dell’IntraSpin per creare un coagulo di L-PRF.
  • Se non si è sicuri della pratica di sedazione è possibile avvalersi di un medico anestesista durante il procedimento chirurgico che sederà il paziente al posto nostro.

 

 

bibliografia

 

  1. stefani, M. Bordin; L.Boscolo; G.Manani; La sedazione enterale in chirurgia orale . Clordemetildiazepam e clordiazepossido a confronto; Odontoiatria 33 ; 23 settembre 2015
  2. GUIDELINES for the Use of Sedation and General Anesthesia by Dentists ; american dental association;October 2007
  3. The Dental Sedation Teachers Group; Conscious Sedation in Dentistry ;STANDARDS FOR POSTGRADUATE EDUCATION; August 2008
  4. 4Standards for Conscious Sedation in Dentistry: Alternative Techniques A Report from the Standing Committee on Sedation for Dentistry 2007

http://www.ainos.info/docs/sedazione-cosciente.html

www.aisod.info/upload/addestramento.doc

Paola Polatti.

.

 

 

 

 

 

 

Circa l'autore

Dr.Valerio Di Calisto

Copyright © 2016. Created by Evolve Studio