OBTURA II : UN “BACKFILLING” RAPIDO ED EFFICACE

Eccoci di nuovo a parlare di otturazione canalare,  nell’ultimo articolo vi ho illustrato la tecnica System b con cui realizzare l’otturazione del terzo apicale(gli ultimi 4-5mm), oggi vi parlerò di come otturare la parte restante del canale ossia i terzi medio e coronale attraverso la siringa Obtura II che ritengo essere semplice, rapida ed efficace. Come ogni volta l’articolo sarà suddiviso in: caratteristiche del prodotto, indicazioni, controindicazioni e la sistematica clinica. In commercio si trova il sistema Obtura III, io vi parlerò del precedente avendolo in studio ma i concetti e la tecnica non differiscono.

 

CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO

repertorio-1-185-imhp1

Fig.1

 

Il sistema Obtura II nasce come strumento per l’intera otturazione del canale, è stata poi selezionata come tecnica di elezione per il “backfilling”in seguito ad una otturazione del terzo apicale, dal momento in cui una strumentazione erronea provocava spesso la fuoriuscita del materiale dall’apice. Questo sistema consiste in un dispositivo con cui si inietta guttaperca termoplastica di tipo alfa all’interno del canale per realizzare l’otturazione di quest’ultimo. La guttaperca di tipo alfa si differenzia dalla beta(quella di cui sono fatti i coni) essendo fragile quando fredda e altamente viscosa quando riscaldata, questa cambia fase da beta ad alfa tra i 42° e i 48°.   Come si può notare nella Fig.1, il sistema Obtura II è costituito principalmente da un’unità di controllo da cui parte l’energia necessaria per il riscaldamento della guttaperca e dove si regola la temperatura desiderata; a questa è attaccato tramite un cavo un manipolo con grilletto simile ad una pistola nella quale è presente una camera di riscaldamento dove si metterà la guttaperca sottoforma di cartuccia cilindrica chiamata “pellet”che verrà iniettata grazie al grilletto che farà avanzare il pistone, responsabile della fuori uscita del materiale, tramite specifici aghi applicatori in argento disponibili in misure di 20,23 o 25 gauge. Inoltre il kit comprende materiali necessari per la pulizia del macchinario, protezioni per il paziente e strumenti per curvare gli aghi.

 

INDICAZIONI

  • Otturazione dei terzi medio e coronale(backfilling).
  • Riassorbimento interno radicolare.

 

CONTROINDICAZIONI

  • Otturazione del terzo apicale.
  • Nei condotti dove si necessita l’inserzione di un perno per un restauro post endo

 

SISTEMATICA CLINICA

  1. Poco prima di realizzare l’otturazione del terzo apicale, accendere l’unità di controllo Obtura e selezionare come temperatura i 185°. (la camera di riscaldamento tarda circa 2-3 minuti a raggiungere la temperatura selezionata).
  2. Una volta che si raggiunge la temperatura di lavoro, si avvita l’ago applicatore precedentemente selezionato insieme al bullone di fissaggio con l’apposita chiavetta. Se necessario si può pre curvare con la stessa.
  3. Dopo di che si rimuove completamente il pistone mantenendo premuta la leva per sbloccarlo, situata sulla parte superiore e posteriore del manipolo.
  4. Rimosso il pistone si colloca il pellet di guttaperca nel carrello situato nella parte superiore del manipolo a circa metà della lunghezza di questo.
  5. Inserito il pellet si ricolloca il pistone(si udiranno dei click)sino ad incontrare un blocco.
  6. Collocare protezione per la camera di riscaldamento in modo da evitare possibili ustioni al paziente.
  7. Inserire la punta nel canale sino ad incontrare lo stop della guttaperca dell’otturazione apicale.
  8. Premere fermamente il grilletto(si noterà discendere il pistone in direzione della punta) sino a che non si nota un leggero movimento verso coronale del manipolo dovuto alla pressione esercitata dalla guttaperca(che esce dalla punta a 66°circa) durante il riempimento del canale. Premere il grilletto sino a che non si raggiunge l’imbocco del canale.
  9. Compattare la guttaperca coronale all’imbocco con un plugger a freddo(la guttaperca si condensa da quando viene collocata nel canale entro 15 sec circa).
  10. Al termine dell’utilizzo dell’Obtura, rimuovere completamente il pistone come descritto in precedenza al punto 3, per poi spegnerlo.
  11. Una volta raffreddato pulire con appositi strumenti e liquido “Obtura Cleaning Solution”.

TRICKS

  • Consiglio di iniziare ad usare l’Obtura II a 185° circa poichè la protezione per la camera di riscaldamento è fabbricata per quella temperatura.
  • Dal momento in cui la viscosità aumenta con la temperatura quando possibile potete aumentare sino a 200° così da consentire un maggior accesso a possibili condotti laterali.
  • La pulizia del manipolo è fondamentale per il suo corretto funzionamento ,per questo bisogna realizzarla ogni volta che è stato adoperato.
  • Pulire gli aghi al loro interno utilizzando delle lime K manuali bagnate con “Obtura Cleaning Solution”.

 

vari_obtura_iii_max_965486

 

 

LINKS

Vi riporto qui un link di un video dove viene illustrato come utilizzare e pulire il manipolo, nonostante nel video è diverso il tipo di Obtura, i componenti ed i passaggi sono i medesimi.

Vi lascio un secondo link dove potete trovare il sistema Obtura III.

 

PREZZO

La siringa Obtura con manipolo e unità di controllo costa circa 900 euro.

Kit di pulizia circa 30 euro.

Una confezione con 5 aghi costa circa 60 euro.

Una confezione di pellet da 100 costa circa 40-50 euro.

 

BIBLIOGRAFIA

 

  • Otturazione tridimensionale,Filosofia ed applicazioni della condensazione verticale della guttaperca calda. Clifford J. Ruddle. L’Informatore Endodontico Vol. 1 n° 2, 1997.

 

  • Otturazione canalare con sistema Obtura: valutazioni sperimentali. Arnaldo Castellucci, Gianluca Gambarini. G It Endo; Nr 4 1992.

 

  • Otturazione del canale radicolare e integrità dentale. Giuseppe Cantatore. L’Informatore Endodontico 9, Nr. 4 2006.

 

a cura del dott. Massimiliano Baldinetti

Circa l'autore

Dr.Valerio Di Calisto

Copyright © 2016. Created by Evolve Studio