Il dentista con le v4ns

rss

1
Due giorni con Bottacchiari
2
Overdenture con OT EQUATOR
3
Hyflex all’università degli studi dell’Aquila: strumenti sicuri e performanti.
4
OBTURA II : UN “BACKFILLING” RAPIDO ED EFFICACE
5
Kit di frese Endo-Restaurativa by ildentistaconlev4ns.com
6
Custom NiTi: come precurvare i nostri file in Nichel-Titanio
7
System B, otturazione canalare del terzo apicale
8
Stratifichiamo!
9
Thermafil, semplicità ed efficienza
10
Today Pulpotomy

Due giorni con Bottacchiari

Allora ragazzi com’è andata la prima settimana dopo le feste? Per noi questo 2017 è iniziato subito con un bel corso …topic: “Restauri indiretti (intarsi) in composito nei settori latero-posteriori”.  Proprio cosi abbiamo partecipato alla lezione del Dott. Stefano Bottacchiari che salutiamo e ringraziamo (ciaoo Botti!!) svolta al Master in Odontoiatria Restaurativa  ( direttore Prof. Livio Gallottini) . Dopo aver sviscerato l’argomento nella giornata di ieri, con una casistica che sembra non avere mai fine e F.U. a più di 15 anni,  oggi, con il supporto di Komet, ci siamo cimentati nella parte pratica su denti naturali e sintetici, utilizzando strumenti rotanti e subsonici per la preparazione delle cavità. Che dire veramente una bella giornata rincontrando amici e colleghi con immancabili scambi di trick e consigli[…]

Leggi di più

Overdenture con OT EQUATOR

Poco tempo fa ho avuto la possibilità di partecipare a un incontro teorico pratico organizzato dalla Rhein83. Ci hanno fatto riflettere su quando è meglio scegliere come trattamento protesico una protesi fissa o una overdenture. Quando abbiamo bisogno della flangia protesica? Per prima cosa bisogna guardare i fattori extraorali : Spazi protesici: linea del sorriso, ampiezza del sorriso, ampiezza del labbro. Bisogna fare un’attenta valutazione del sorriso, lunghezza del labbro superiore, spessore delle labbra e porzione di denti visibili a riposo. Per esempio labbra sottili e corte, e più di 3 mm di dente visibile a riposo, necessitano di soluzioni protesiche adatte per non inficiar estetica e funzione. Nei tessuti mucosi spessi cheratinizzati con grande[…]

Leggi di più

Hyflex all’università degli studi dell’Aquila: strumenti sicuri e performanti.

  Giovedi scorso, 1 Dicembre, ho avuto il piacere di partecipare al corso pratico di endodonzia tenutosi presso l’università degli studi dell’Aquila, ho utilizzato le lime hyflex della Coltene ed ho ho riscontrato, nonostante ancora sia uno studente del 5 anno di odontoiatria, un eccellente margine di sicurezza. Il protocollo che tra poco vi andrò a presentare sarà quello di “ildentistaconlev4ns.com”. Gli Hyflex sono lime in NiTi altamente flessibili e resistenti alla frattura che hanno, a temperatura ambiente, una organizzazione cristallografica austenitica che permette all’operatore di precurvare lo strumento senza che questo subisca una memoria di forma (spring back quasi nullo), permettendoci di seguire con meno difficoltà l’anatomia dei canali più curvi.   PROTOCOLLO Sondaggio:[…]

Leggi di più

OBTURA II : UN “BACKFILLING” RAPIDO ED EFFICACE

Eccoci di nuovo a parlare di otturazione canalare,  nell’ultimo articolo vi ho illustrato la tecnica System b con cui realizzare l’otturazione del terzo apicale(gli ultimi 4-5mm), oggi vi parlerò di come otturare la parte restante del canale ossia i terzi medio e coronale attraverso la siringa Obtura II che ritengo essere semplice, rapida ed efficace. Come ogni volta l’articolo sarà suddiviso in: caratteristiche del prodotto, indicazioni, controindicazioni e la sistematica clinica. In commercio si trova il sistema Obtura III, io vi parlerò del precedente avendolo in studio ma i concetti e la tecnica non differiscono.   CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO Fig.1   Il sistema Obtura II nasce come strumento per l’intera otturazione del canale, è stata poi[…]

Leggi di più

Kit di frese Endo-Restaurativa by ildentistaconlev4ns.com

Durante il corso teorico pratico di endodonzia Endo 2.016 è stato presentato il kit di frese da Endo restaurativa by ildentistaconlev4ns.com in collaborazione con Komet. Il kit è stato pensato per accompagnare il clinico in tutta la preparazione e il restauro endodontico. Per spiegarvi ogni fresa nel dettaglio vi riporto di seguito un articolo del dott. Carlo Satta che è stato uno degli ideatori del fresero. “Sappiamo quanto sia (quasi sempre) necessario creare una cavità ogni qual volta ci dedichiamo a trattare un dente cariato. È un procedimento che attuiamo in maniera giornaliera, ma non tutti siamo riusciti a standardizzarlo: soprattutto chi va in consulenza, trova difficoltà, e non poche! Tipica è la situazione in[…]

Leggi di più

Custom NiTi: come precurvare i nostri file in Nichel-Titanio

Sono poco più di 20 anni che il nichel-titanio e’ stato introdotto in endodonzia e da allora ha modificato radicalmente la terapia endodontica. Prima del Niti sia la fase di scouting iniziale che la sagomatura ed il finishing erano a carico delle lime manuali K in acciaio, che spesso, per la loro scarsa flessibilità (soprattutto a diametri aumentati) aumentavano il rischio di creare false strade o gradini che complicavano non di poco il trattamento endodontico. La lega nichel titanio e’ stata sviluppata per la prima volta intorno agli anni 60 da un americano di nome Buehler e denominata successivamente Nitinol dai laboratori navali della marina statunitense. La caratteristica principale del Niti e’ la trasformazione martensitica[…]

Leggi di più

System B, otturazione canalare del terzo apicale

In endodonzia l’otturazione del terzo apicale(circa gli ultimi 4-5 mm) e il suo corretto sigillo risulta essere un punto cruciale per il successo della terapia canalare a causa dell’anatomia dell’endodonto che risulta essere in questa zona particolarmente complessa dividendosi in delta apicali e condotti laterali. La tecnica di condensazione verticale ad onda continua di calore risulta essere un’ottima soluzione utilizzando il System b della Analytic Endodontics(che in seguito è divenuta la Sybronendo per poi divenire in fine Kerr Dental). Questo consiste in un plugger collegato ad un motore di riscaldamento che a contatto con la guttaperca la riscalda sino a convertirla in uno stato viscoso che consente in seguito ad una condensazione verticale effettuata con[…]

Leggi di più

Stratifichiamo!

Ogni giorno ci troviamo a dover soddisfare sempre di più la richiesta estetica dei nostri pazienti soprattutto quando abbiamo a che fare con un settore anteriore e in maniera particolare quando si tratta di incisivi centrali o laterali. Quante volte siamo entrati in panico perchè trovavamo difficile realizzare una buona ricostruzione che ci permettesse una buona biomimetica con i denti adacenti? Io a mio malgrado molto spesso, però grazie a questa tecnica ho quasi risolto questa problematica e mi fa piacere condividerla con voi. La tecnica si basa sulla creazione di un guscio che ci permette di trasformare una IV Classe in una I classe di Black facilitandoci il compito in tempi ridotti e con[…]

Leggi di più

Thermafil, semplicità ed efficienza

Torniamo a parlare di endodonzia, nello specifico della fase di otturazione canalare. Siamo tutti d’accordo sulla conclusione che l’otturazione realizzata con guttaperca riscaldata ad alta viscosità sia la miglior soluzione considerando la capacità di sigillare condotti accessori e tubuli dentinali che altrimenti non potrebbero essere otturati. Oggi vi voglio parlare del “Thermafil” (Dentsplay/Maillefer),questo sistema di otturazione comprende vari elementi che riporterò in questo articolo descrivendo le varie caratteristiche. Come sempre vi illustrerò le caratteristiche del prodotto, indicazioni, controindicazioni , sistematica clinica ed in fine alcuni tricks. CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO Il sistema di otturazione Thermafil prevede diversi componenti che sono: Carrier(Fig.1) : come abbiamo visto prima sono gli strumenti che andranno ad otturare il canale e[…]

Leggi di più

Today Pulpotomy

Oggi parleremo di Pedodonzia. La conservazione della polpa vitale nei  denti decidui affetti da carie è importante per mantenere l’integrità delle arcate dentali, per preservare l’estetica e per mantenere lo spazio necessario per l’eruzione dei denti permanenti. La pulpotomia è la precedura preferita dal dentista quando abbiamo l’infezione della polpa camerale mentre la radicolare rimane sana. La pulpotomia la realizzeremo solo se abbiamo queste condizioni: Dente vitale Polpa camerale infetta Polpa radicolare sana Dente restaurabile Paziente senza dolore spontaneo Dente che non presenta fistole Dente che non presenta mobilità   Attualmete abbiamo diversi materiali che possono aiutarci: Formocresol (formaldeide) Idrossido di calcio MTA (Mineral Triossido d’aggregazione) Biodentine (Tricalcico, silicato bicalcico e carbonato di calcio) Propoli[…]

Leggi di più

Copyright © 2016. Created by Evolve Studio